SOMMARIO DI QUESTO NUMERO

 
   
  • EMERGENZA CORONAVIRUS.
   
  • Lianhuaqingwen esercita attività antivirale e antinfiammatoria contro il nuovo coronavirus (SARS-CoV-2).

 
  • Tre componenti del Flos Carthami alleviano il danno polmonare e inibiscono il rilascio di neutrofili indotto dal lipopolisaccaride.

 
  • Selezione in silico di erbe mediche cinesi con potenzialità nell’inibire il nuovo coronavirus 2019.
 
  • La Medicina tradizionale cinese utilizzata nel trattamento dei pazienti con infezione da SARS-CoV-2: una review prospettica.
 
  • Una guida rapida per la diagnosi e il trattamento della polmonite infettiva da nuovo coronavirus (2019-nCoV) (versione standard). […] Trattamento di medicina tradizionale cinese .
 

Agopuntura e immunità.

Congressi e corsi

 


 
   

Direttore Responsabile

Carlo Maria Giovanardi

Responsabile della Redazione
Tiziana Pedrali

 

 
   
   
   
 

La Medicina tradizionale cinese utilizzata nel trattamento dei pazienti con infezione da SARS-CoV-2: una review prospettica.

Obiettivo
[…]
Il Governo cinese ha espresso il suo apprezzamento verso l’impiego della MTC nella sua campagna per contenere ed eradicare il SARS-CoV-2. Ad esempio, la Commissione sanitaria in 26 province ha dichiarato ufficialmente che la MTC dovrebbe essere utilizzata in combinazione con la medicina convenzionale nel trattamento dei pazienti COVID-19.
Il 17 febbraio, la National Health Commission (NHC) della Repubblica popolare cinese ha riferito che 60.107 pazienti confermati COVID-19 (85,20% dei casi confermati totali) erano stati trattati con MTC. Alla data del 1 ° marzo 2020, sono in corso in Cina 303 studi clinici volti a valutare l'efficacia e la sicurezza dei trattamenti per i pazienti con CoV-19. Tra questi, 50 studi (16,5%) riguardano l'uso della MTC, inclusi 14 casi (4,6%) per esaminare l'effetto del trattamento combinato di MTC e medicina occidentale. In 22 studi di MTC (7,3%), sono stati esaminati gli effetti di preparazioni erboristiche autoprodotte [ndr: in diversi centri ospedalieri]. In altri 14 studi MTC (4,6%), sono stati studiati prodotti MTC disponibili in commercio come Tan Re Qing e Lian Hua Qing Wen.
Ad oggi, la NHC ha pubblicato 6 edizioni delle Linee guida di diagnosi e trattamento per il COVID-19. Sin dalla quarta versione, sono stati raccomandati diversi medicinali a base di erbe, usati per il trattamento di COVID-19 in base allo stadio della malattia e alla differenziazione dei sintomi secondo la MTC.
Secondo l'ultima edizione delle linee guida, i seguenti prodotti a base di erbe cinesi a più componenti sono raccomandati per i pazienti nel periodo di osservazione medica, presumibilmente come misura preventiva: Huo Xiang Zheng Qi Shui, Lian Hua Qing Wen Capsule, Shu Feng Jie Du Capsule e Jin Hua Qing Gan Granule.
Nel periodo di trattamento clinico, dovrebbero essere selezionati Qing Fei Pai Du Tang, Xi Yan Ping, Xue Bi Jing, Re Du Ning, Tan Re Qing, Xing Nao Jing e alcune altre formule di medicina cinese.
Per i pazienti in condizioni critiche, devono essere somministrate Shen Fu, Sheng Mai, Shen Mai, Su He Xiang e An Gong Niu Huang. Attraverso l'analisi della frequenza con cui la MTC è stata utilizzata in 23 province, Luo, et al. hanno concluso che Astragalus membranaceus, Glycyrrhizae uralensis, Saposhnikoviae divaricata, Rhizoma Atractylodis Macrocephalae, Lonicerae Japonicae Flos, Fructus forsythia, Atractylodis Rhizoma, Radix platycodonis, Agastache rugosa, sono stati i componenti più comunemente usati.
[…] Xu, et al. hanno riferito che Astragalus membranaceus e Yu Ping Feng sono stati utilizzati in 13 programmi di prevenzione (a Pechino, Tianjin, et al.) per "rafforzare il qi vitale", una terminologia usata nella MTC che equivale a rafforzare la capacità di difesa dell'ospite.
[…] Secondo il rapporto della National Administration of Traditional Chinese Medicine, fino al 5 febbraio 2020, 214 pazienti COVID-19 sono stati trattati con Qing Fei Pai Du Tang nelle province di Shanxi, Hebei, Heilongjiang e Shaanxi con un tasso effettivo complessivo ≥ 90%. I sintomi della maggior parte dei pazienti (≥60%) sono notevolmente migliorati, mentre la malattia di altri (30%) è stata stabilizzata.
701 pazienti COVID-19 sono stati trattati con Qing Fei Pai Du Tang in 10 province della Cina. Il risultato ha mostrato che 130 pazienti (18,5%) erano completamente guariti dopo il trattamento. Il trattamento ha anche portato alla scomparsa di sintomi caratteristici di COVID-19 come febbre e tosse in 51 pazienti (7,27%). Inoltre, sono stati osservati miglioramento o stabilizzazione dei sintomi in 268 pazienti (38,2%) e in 212 pazienti (30,2%), rispettivamente.
Yao, et al. e Lu, et al. hanno analizzato retrospettivamente l'efficacia clinica di Lian Hua Qing Wen nel trattamento di pazienti con COVID-19 confermati e sospetti. I risultati hanno indicato che questo prodotto a base di erbe potrebbe alleviare notevolmente i principali sintomi come febbre e tosse e ha avuto la capacità di favorire il recupero. Alcuni pazienti con malattia lieve nella fase iniziale possono improvvisamente progredire verso la malattia grave e alla fine morire a causa di shock settico con sindrome da disfunzione multipla d'organo (MODS), associata a tempesta di citochine. Vi sono prove convincenti che alcune formule della MTC o i loro componenti hanno potenti effetti immunosoppressori, come dimostrato da numerosi studi. Ad esempio, Wang, et al. hanno riferito che l'iniezione di Shen Fu potrebbe inibire l'infiammazione polmonare e ridurre i livelli di IL-1β, IL-6 e altre citochine. Chang, et al. hanno riferito che Re Du Ning potrebbe ridurre notevolmente i livelli di IL-1β, TNF-α, IL-8, IL-10 e alcune altre citochine del modello di danno polmonare acuto indotto da LPS nei ratti.
Abbiamo recentemente riferito che la tetrandrina, un composto isolato da un'erba cinese anti-reumatica, potrebbe inibire potentemente le risposte proinfiammatorie di Th1, Th2 e Th17 nei topi con LPS. Pertanto, le prescrizioni della MTC con la capacità di inibire la tempesta di citochine e le sue conseguenze devastanti possono essere sfruttati nel trattamento di pazienti gravi con COVID-19.
Attualmente, gli studi di laboratorio sull'effetto delle erbe della MTC sono apparentemente in ritardo rispetto alla loro applicazione clinica nel trattamento dei pazienti con COVID-19. Tuttavia, alcuni scienziati hanno iniziato a esaminare l'effetto delle formule MTC o dei loro componenti su SARS-CoV-2. Ad esempio, uno studio in vitro ha mostrato che Shuang Huang Lian ha avuto effetto inibitorio su SARS-CoV-2.
Come SARS-CoV, SARS-CoV-2 utilizza il recettore ACE2 per l'ingresso cellulare. Teoricamente, il blocco di ACE2 può prevenire l'infezione da SARS-CoV-2. Chen e Du hanno quindi eseguito lo studio di docking molecolare e hanno scoperto che i composti derivati dalla MTC, tra cui baicalina, scutellarina, esperetina, glicirrizina e nicotianamina, potrebbero interagire con ACE2. Pertanto, questi composti e le erbe contenenti questi ingredienti possono avere la capacità di inibire l'infezione da SARS-CoV-2. Prevediamo ulteriori studi sperimentali che dimostrino che l'attività anti-SARS-CoV-2 delle formule di MTC o dei loro componenti sarà pubblicata nel prossimo futuro.

Yang Y, Islam MS, Wang J, Li Y, Chen X. Traditional Chinese Medicine in the Treatment of Patients Infected with 2019-New Coronavirus (SARS-CoV-2): A Review and Perspective. Int J Biol Sci 2020; 16(10):1708-1717. doi:10.7150/ijbs.45538.



INDIETRO>>