SOMMARIO DI QUESTO NUMERO

 
   
  • Gli effetti della stimolazione con moxibustione sulla temperatura cutanea locale e distale in soggetti sani.
   
  • Trattamento con Agopuntura: valutazione multidimensionale della lombalgia in donne gravide

 
  • Agopuntura e altri trattamenti fisici per il sollievo dal dolore dovuto all'osteoartrosi del ginocchio: Meta-analisi di rete.

 
  • Efficacia dell'agopuntura nell’insufficienza cognitiva vascolare senza demenza: uno studio randomizzato controllato.
 
  • Effetti dell’elettroagopuntura sull’iperalgesia e sul rilascio di neurotrasmettitori vasoattivi in un modello murino di emicrania ricorrente.
 
  • L’EA promuove il recupero della funzione del motoneurone anteriore in casi di lesione spinale.
 

Le revisioni sistematiche dovrebbero valutare il rischio di bias legato alle procedure di controllo con agopuntura sham/placebo?

Congressi e corsi

 


 
   

Direttore Responsabile

Carlo Maria Giovanardi

Responsabile della Redazione
Tiziana Pedrali

Hanno collaborato a questo numero:
Sara Agosta
Maria Letizia Barbanera
Antonello Lovato
Domenico Pignone
Alessandra Poini

 
   
   
   
CLINICA

Effetti dell’elettroagopuntura sull’iperalgesia e sul rilascio di neurotrasmettitori vasoattivi in un modello murino di emicrania ricorrente.

Obiettivi
Determinare gli effetti anti-iperalgesici dell’EA ottenuti mediante modulazione del rilascio di neurotrasmettitori vasoattivi dai nervi perivascolari. Inoltre è stata studiata la differenza tra l’agopuntura su punti multipli e su punto singolo nella riduzione dell’iperalgesia.

Metodi
L’iperalgesia termica e meccanica è stata valutata mediante misurazione della soglia meccanica di retrazione facciale e delle zampe posteriori, e delle latenze al tail flick test e all’hot-plate test.
La concentrazione plasmatica dei neurotrasmettitori vasoattivi è stata determinata usando test ELISA murino-specifici con sangue prelevato dalla VGI: questi includono CGRP, SP, VIP, NPY, PACAP, NO e ET-1.

Risultati
I risultati suggeriscono che l’EA migliora significativamente l’iperalgesia termica e meccanica, riducendo i livelli di c-Fos nel ganglio trigeminale e attenuando i livelli di NT vasoattivi plasmatici e liquorali, specialmente nel gruppo sottoposto ad agopuntura multipla (GB20 e GB34).

Conclusioni
L’EA ha dimostrato di esercitare effetti anti-iperalgesici in un modello murino di emicrania ricorrente, plausibilmente tramite la modulazione dei NT vasoattivi. Inoltre, l’agopuntura multipla si è dimostrata più efficace dell’agopuntura su singolo punto nel ridurre l’iperalgesia.

Xu X, Liu L, Zhao L et al. Effect of Electroacupuncture on Hyperalgesia and Vasoactive Neurotransmitters in a Rat Model of Conscious Recurrent Migraine. Evid Based Complement Alternat Med. 2019 May 14;2019:9512875. doi: 10.1155/2019/9512875. eCollection 2019.

Sara Agosta


INDIETRO>>