SOMMARIO DI QUESTO NUMERO

 
   
  • L’agopuntura più efficace e sicura dei farmaci nella profilassi dell’emicrania.
   
  • Medici di medicina complementare in Toscana Dati preliminari di un’indagine in progress.

 
  • L’elettroagopuntura nella prevenzione della disfunzione postoperatoria gastrointestinale in pazienti sottoposti a laparotomia vascolare in anestesia generale: un trial randomizzato controllato.
 
  • Un approccio in medicina integrata nel trattamento degli acufeni: risultati preliminari del trattamento di 82 pazienti presso il Centro Ospedaliero di Medicina Integrata di Pitigliano.
 
  • Effetto della moxibustione leggera sul microbiota intestinale e sull’inflammosoma NLRP6 in ratti con sindrome dell’intestino irritabile post infiammatori.
 

L’elettroagopuntura riduce il dolore infiammatorio indotto da CFA sopprimendo Nav1.8 attraverso vie che coinvolgono S100B, TPRV1, oppioidi ed adenosina.

  • Congressi e corsi

 

 


 
   

Direttore Responsabile

Carlo Maria Giovanardi

Responsabile della Redazione
Tiziana Pedrali

Hanno collaborato a questo numero
Sonia Baccetti
Francesco Ceccherelli
Franco Cracolici
Mariella Di Stefano
Rosaria Ferreri
Carlo Maria Giovanardi
Chiara Menicalli
Laura Moraglio
Irene Sacco
Pier Paolo Scazza

 
   
   
   
 
 

Effetto della moxibustione leggera sul microbiota intestinale e sull’inflammosoma NLRP6 in ratti con sindrome dell’intestino irritabile post infiammatorio.

Background
Circa un terzo dei casi di sindrome dell’intestino irritabile refrattario (IBS) sono causati da infezione / infiammazione gastrointestinale (GI), nota come IBS pst-infettiva / post-infiammatoria (PI-IBS). Sebbene sia noto che il microbiota intestinale e il dominio pirinico della famiglia dei recettori NOD-like dell’ospite NLRP6 siano strettamente correlati a PI-IBS e la moxibustione abbia un effetto terapeutico su PI-IBS e la moxibustione regoli la flora intestinale e l’NLRP6 dell’ospite, gli eventi in PI-IBS rimangono poco chiari.

Obiettivo
Esaminare l’effetto regolatorio della moxibustione sul microbiota intestinale e il segnale infiammatorio del NLRP6 in PI-IBS.

Metodi
Ratti Sprague-Dawley sono stati suddivisi in un gruppo di controllo normale, in un gruppo di controllo modello, in un gruppo trattato con moxibustiome leggera e in un gruppo trattato con sham moxibustione leggera. Il trattamento con moxibustione è stato praticato a livello di Tianshu (ST25) e Zusanli (ST36) bilateralmente per 7 giorni consecutivi per 10 minuti ogni volta. Il gruppo sham è stato trattato nello stesso modo tranne il fatto che il sigaro di moxa non è stato acceso. Sono stati misurati lo score del riflesso addominale (AWR) per valutare la sensibilità viscerale, l’istopatologia e l’ultrastruttura del colon e l’attività della mieloperossidasi colica (MPO), i livelli sierici di protina C reattiva (CRP) per valutare il basso grado di infiammazione colica nei ratti. La quantità relativa di selezionate famiglie batteriche intestinali è stata valutata nelle feci dei ratti tramite 16S rDNA PCR e il segnale dell’inflammosoma NLRP6 è stato valutato con immunofluorescenza, qRT-PCR e Western blot.

Risultati
Il punteggio AWR è stato significativamente ridotto e l'infiammazione intestinale di basso grado evidenziata dai livelli sierici di CRP e MPO del colon è stata inibita nel gruppo moxibustione lieve rispetto al gruppo sham. La moxibustione lieve ha aumentato notevolmente le abbondanze relative del DNA di Lactobacillus, Bifidobacterium e Faecalibacterium prausnitzii, ma ha ridotto quella di Escherichia coli nell'intestino dei ratti PI-IBS. Inoltre, una lieve moxibustione ha indotto l'mRNA e l'espressione proteica della lectina intestinale 1, ha inibito l'espressione di IL-1β, IL-18 e della molecola resistance-likeβ promuovendo l'NLRP6 e riducendo l'espressione di mRNA e di espressione proteica di ASC (apoptosis-associated speck-like protein containing CARD) e di Caspase-1 (proteinasi 1 cisteinil-aspartato specifica). Le quantità relative del DNA di Lactobacillus, Bifidobacteria, Faecalibacterium prausnitzii ed Escherichia coli in ciascun gruppo erano correlate con l'espressione di mRNA e proteine di NLRP6, ASC e Caspase-1 nel colon.

Conclusione

Questi risultati hanno indicato che la moxibustione lieve può alleviare l'infiammazione gastrointestinale di basso grado e alleviare l'ipersensibilità viscerale in PI-IBS regolando il microbiota intestinale e controllando la segnalazione dell'inflammasoma NLRP6.

C H Bao 1, CY Wang 1, GN Li 1, et al. Effect of mild moxibustion on intestinal microbiota and NLRP6 inflammasome signaling in rats with post-inflammatory irritable bowel syndrome World J Gastroenterol. 2019 Aug 28;25(32):4696-4714. doi: 10.3748/wjg.v25.i32.4696.

Laura Moraglio


INDIETRO>>